Accesso agli Atti

Indice articoli

La tutela del diritto d'accesso

Contro il ritardo o il rifiuto di una richiesta di accesso è possibile presentare ricorso al tribunale amministrativo regionale (TAR) che entro 30 giorni deve decidere se l’ufficio debba o meno concedere l’accesso alla documentazione.
Nei confronti di atti di amministrazioni comunali, provinciali e regionali, inoltre, si può chiedere il riesame della determinazione al difensore civico competente per ambito territoriale (oppure al difensore civico competente per l’ambito territoriale immediatamente superiore, nel caso in cui tale organo non sia stato istituito).
Se il difensore civico ritiene illegittimo il diniego o il differimento, ne informa il richiedente e lo comunica all’autorità disponente, che emana il provvedimento confermativo motivato entro 30 giorni dal ricevimento della comunicazione.
In assenza di tale provvedimento l’accesso si intende consentito.

Abbiamo 144 visitatori e nessun utente online

Visitatori: Oggi 43 || Totali 417703

Gallery