DISABILI

Contrassegno Unificato Disabili Europeo

Al via in Italia il nuovo strumento che facilita il riconoscimento negli stati membri

dis1

Il 15 settembre 2012 è entrato in vigore il Decreto del Presidente della Repubblica n. 151 del 30 luglio 2012, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 203 del 31 agosto 2012, recante modifiche al decreto del Presidente della Repubblica n. 495 del 16 dicembre 1992 e concernente il regolamento di esecuzione e attuazione del Nuovo codice della strada, in materia di strutture, contrassegno e segnaletica per facilitare la mobilità.

dis2
Con suddetto decreto, in particolare, viene adottato un nuovo «contrassegno di parcheggio per disabili» - conforme al modello previsto dalla raccomandazione del Consiglio dell'Unione Europea del 4 giugno 1998 ed introdotto allo scopo di facilitare il reciproco riconoscimento dei contrassegni di parcheggio rilasciati secondo il modello europeo uniforme degli stati membri e dello spazio economico europeo (SEE) - rilasciato dai Comuni per agevolare la circolazione e la sosta dei veicoli a servizio delle persone invalide con capacità di deambulazione impedita o sensibilmente ridotta.

Per un periodo transitorio di tre anni data di entrata in vigore del decreto le autorizzazioni e corrispondenti i permessi già rilasciati conservano la loro validità, ma la sostituzione del vecchio «contrassegno invalidi» con il nuovo «contrassegno di parcheggio per disabili», dovrà avvenire entro tale periodo, salvo che le amministrazioni comunali non decidano tempi più contenuti.

 

N.B: Oltre alla documentazione prevista per il tipo di richiesta, occorre allegare:

a) n. 2 foto tessera (dimensioni L 3,5 x h 4 cm.) recenti e uguali tra loro;                                                          

b) copia documento di identità in corso di validità, sia del richiedente che dell’eventuale delegato.

 

Abbiamo 71 visitatori e nessun utente online

Visitatori: Oggi 12 || Totali 387237

Gallery